14 febbraio 2012

Come dropbox può facilitare la nostra vita...


Vi è mai capitato di voler mostrare un'immagine, un documento, un video, ad un vostro amico e dirgli:
te lo passo via msn: dopo vari tentativi msn non funziona nell'inviare i files oppure è straordinariamente lento;
allora dite: dai, visto che con msn niente da fare, te lo allego via email, ma durante l'invio un bel messaggio di errore vi indica
lo sforamento della soglia della dimensione massima dell'allegato, allora, magari i più NERD diranno: apro un server ftp o http e te lo carico sopra così
lo puoi scaricare, ma questo anche a loro può creare problemi in quanto necessita di ip pubblico e possibilità di eseguire un NAT.
Alla fine magari non vi resta che dire: lo carico su una unità flash (pen drive, sd) e te la do quando ti vedo.

oggi vi propongo la soluzione ottimale e definitiva a questo problema, si chiama "dropbox", uno strumento semplice, leggerissimo, versatile e soprattutto:
sempre funzionante, con ogni tipo di connessione.

Installarlo è molto semplice, ma vi guiderò passo passo:
andate alla Pagina Dropbox: inserite nome, indirizzo email (valido), accettate i termini di utilizzo
e fine. Ecco, il vostro account dropbox è creato, dopo ciò vi partirà il download del client da installare sul vostro computer (disponibile sia per windows che per osx o linux)
installatelo, vi si aprirà automaticamente, vi chiederà se già avete un account, voi scegliete la voce "i already have a dropbox account", proseguite ed
inserite le vostre credenziali che avete impostato al momento della registrazione sul sito.
Il client vi mostrerà un breve tour guidato di utilizzo che potrete seguire, ma non è necessario perchè ve lo mostrerò io (in italiano).
Una volta terminata l'installazione noterete una piccola icona rappresentante una scatoletta in basso a destra (sulla tray),

cliccateci sopra col tasto sinistro del mouse e vi si aprirà una directory in cui noterete delle cartelle.


Aggiornamento (2017): Dropbox ha di recente eliminato l'uso delle Public directory, quindi, il racconto nel paragrafo racchiuso tra le seguenti linee, va evitato in quanto non più valido.
------------------------------------------------------------------------------------

Troveremo una cartella chiamata, Public, questa è quella in cui salveremo tutti i documenti che vorremo mostrare a chi vogliamo,
basta infatti copiare, aspettare che venga caricato sul server dropbox, e copiarci il link dal menù dropbox cliccando col tasto destro sul file copiato "Copia link pubblico"

ora questo link possiamo comunicarlo a chiunque vogliamo che si scarichi il file (NOTA: il file sarà disponibile anche se il nostro computer è spento in quanto viene copiato sul server remoto)
il file sarà disponibile SOLO quando l’icona di stato da blu diventa verde in quanto ciò sta a significare che l’upload sul server è stato completato.
Tengo a specificare che nessuno potrà avere accesso ad altri files contenuti nella directory public tramite il link ad un solo file, esso avrà accesso esclusivo al file puntato dal link fornito.
Ciò è estremamente utile per trasferimenti occasionali.

------------------------------------------------------------------------------------


In queste cartelle possiamo copiare i nostri file, e potremo creare dei link che puntino ad ognuno di essi, semplicemente facendo click destro sul file da condividere, e poi "Condividi...", quindi "Crea link", infine "Copia link".
A quel punto potremmo condividere il file con tutti coloro a cui diamo quel link, ma in seguito potremo interrompere la condivisione, sempre cliccando tasto destro, "Condividi...", e poi "Impostazioni del link", quindi "Elimina link". da quel momento il link creato in precedenza non sarà più valido.
Successivamente potremo condividere nuovamente il file generando un nuovo link, il quale sarà diverso dal primo.


Se invece stiamo sviluppando un progetto scolastico ed abbiamo bisogno di una directory comune possiamo creare una “shared folder”
e condividere con altri utenti possedenti un account dropbox tutti i file che vogliamo:
basta infatti creare col comando di windows “crea cartella” una cartella nella directory principale di dropbox, una volta creata, per condividerla dobbiamo cliccare col tasto destro del mouse dal menù di dropbox su “share this folder”, inserire gli indirizzi email di tutti coloro con cui vogliamo condividere questa cartella ed aspettare la loro conferma. Da questo momento possiamo modificare, trasferire, eliminare tutti i contenuti del nostro progetto (ATTENZIONE: le cartelle dropbox si sincronizzano tra loro su tutti i punti, quindi se eliminiamo un file dalla nostra cartella dropbox, questo verrà automaticamente eliminato dal server a da tutte le cartelle dei nostri amici con cui abbiamo condiviso quella specifica cartella.)
quindi ricapitolando se trasferiamo un file nella cartella di dropbox condivisa con PIPPO e PLUTO, il file sarà sincronizzato tra noi tre, ovviamente il file può essere modificato anche se siamo offline e sarà automaticamente aggiornato quando saremo nuovamente online.
Lo spazio base con un account gratuito di dropbox è di 2 GB che può essere esteso fino a 20 GB con dovuti trucchetti.

Nessun commento:

Posta un commento